Al Presidente della Regione Siciliana
All’Assessore Regionale Territorio e all’Ambiente
Alla Commissione IV Ambiente dell’ARS

 

Da diversi anni in Sicilia si assiste ad una situazione di crescente pressione sulle aree demaniali marittime e di sostanziale privatizzazione delle spiagge, favorita dai ritardi nell’adozione dei PUDM-Piani di Utilizzo del Demanio Marittimo.


Con le ultime linee guida del 2019 il governo Regionale favorisce la saturazione delle restanti spiagge libere con lidi, stabilimenti balneari e strutture commerciali (bar, ristoranti, locali di intrattenimento) che in molti casi, per le loro caratteristiche e modalità di conduzione, non sono riconducibili agli impianti diretta fruizione del mare, i soli consentiti nella fascia di inedificabilità assoluta dei 150 metri.


La permanenza di tali strutture, spesso realizzate con strutture stabili, comportano da parte dei concessionari la pretesa, e talvolta la realizzazione diretta, di  interventi di difesa rigida che degradano il valore della spiaggia.
Al fine di assicurare l’integrità delle spiagge e la loro libera fruizione, quale bene comune,  

chiediamo:

    • la revoca del Decreto dell’Assessore Regionale Territorio e Ambiente n. 152 dell’ 11/4/2019 contenente la modifica alle Linee guida per la redazione dei PUDM che , a parte ogni ulteriore considerazione di merito, ha avuto l’effetto concreto di bloccare l’approvazione dei piani già adottati dai Comuni
    • Il congelamento di nuove concessioni sino all’approvazione dei PUDM
    •  la promozione ed il sostegno della gestione delle spiagge libere da parte dei comuni attraverso il rifinanziamento e il potenziamento delle finalità delle leggi regionali  di istituzione del servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere siciliane” (L.R. 1 settembre 1998, n. 17)

     

 

 

 

 

Osservazione dei cambiamenti

_______________

Questo lavoro è il risultato dell’osservazione del fenomeno dell’erosione costiera nel territorio della provincia di Messina, con particolare attenzione alla sotto-unità fisiografica compresa tra il Porto di S. Agata di Militello e il promontorio del Tindari...

Le Cause dell'erosione delle Spiagge

_______________

Le cause dell'erosione documentate dalle immagini.

L'urbanizzazione costiera, il mancato apporto di detriti da parte di fiumare e torrenti, le opere portuali, gli interventi di "difesa" rigida della costa...

Focus. I Comuni

_______________

Ricognizione fotografica sullo stato dei litorali della provincia di Messina... "prima e dopo":
Sant'Agata di Militello, Gioiosa Marea, Patti, Falcone, Terme Vigliatore, Sant'Alessio Siculo.

_______________________________________________________________________________________

__________________________________________________________________________________________________________________________

 

home page

chi siamo

tutti i temi

documenti

le cause

richiedi info

 

slideshow

i comuni

capo d'orlando

versione mobile

facebook

 

 

 

OSSERVATORIO SULL'EROSIONE DELLE SPIAGGE

della Provincia di Messina

In Collaborazione con LEGAMBIENTE NEBRODI - PRIVACY POLICY

Area Riservata

 

contatore