IL VALORE DELLA SPIAGGIA 2 

Intervista del Prof. Enzo Pranzini 

"Sulla costa Toscana io noleggio un ombrellone per diversi miglia di euro. Per intendersi, quando si era in lire, nel bagno di Briatore, nome che forse conoscete, un gazebo (non un ombrellone, un gazebo), noleggiarlo per una stagione costava 18 milioni. Ora, un ombrellone normalmente costa un po meno, diciamo possa costare 2/3 mila euro. Ma fare un metro quadro di spiaggia costava, in quei momenti 100 mila lire.

"Allora, se alla fine della stagione viene una mareggiata e si porta via la sabbia, non mi interessa, perché io ho già guadagnato per l'ombrellone e le bibite che ho venduto. Insomma, gli operatori balneari sono entrati nella filosofia dei campi da sci. Nessuno dice agli operatori turistici della Valle d'Aosta: 'ma siete scemi a sparare la neve sui campi che a primavera vi si scioglie tutta'. Loro mi dicono che 'da qua a primavera io ho guadagnato tanto di quei soldi che il prossimo inverno c'è la rimetto'. Gli operatori balneari oggi cominciano a ragionare in quest'ottica, 'io c'è la metto la sabbia, se poi va via non mi interessa se ciò guadagnato'. Se l'intervento non è dannoso per altri problemi ambientali, se lo fanno in proprio, lo possono anche fare."


 

__________________________________________________________________________________________________________________________

 

home page

chi siamo

tutti i temi

documenti

le cause

richiedi info

 

slideshow

i comuni

capo d'orlando

versione mobile

facebook

 

 

 

OSSERVATORIO SULL'EROSIONE DELLE SPIAGGE

della Provincia di Messina

In Collaborazione con LEGAMBIENTE NEBRODI

Area Riservata