ATTI INCONTRO-DIBATTITO "EROSIONE DELLE SPIAGGE E INTERVENTI PER IL RIEQUILIBRIO"

17 APRILE 1988 - SALA CONVEGNI COMUNE DI CAPO D'ORLANDO

L'incontro-dibattito di quel 17 aprile 1988 costituì un punto di svolta nella conoscenza delle cause che determinano l'erosione delle spiagge e nella individuazione dei possibili rimedi: da quel giorno...



______________________________________




"PRESTUDIO DI SOMMA URGENZA" PER LA DIFESA DELLE SPIAGGE DELLA PROVINCIA DI MESSINA

23 NOVEMBRE 1988

La ricognizione effettuata dal 16 al 25 Ottobre 1988, lungo tutta la costa provinciale tirrenica, ionica e dello Stretto con allegata una puntuale e particolareggiata relazione, comune per comune, sullo stato dei litorali della nostra provincia.




______________________________________



ATTI CONVEGNO "I PROCESSI EROSIVI DELLE COSTE SICILIANE: QUALI PROVVEDIMENTI ASSUMERE"

Palermo 21 - 22 - 23 Febbraio 1991 - Mediambiente - Fiera del Mediterraneo

Studiosi, tecnici, italiani ed europei al convegno organizzato dall'assessorato regionale territorio e ambiente, sulle coste siciliane gravemente minacciate dall'erosione. Approvata la "carta operativa per la difesa dei litorali".




______________________________________



ATTI E RISULTANZE RELATIVI AL "GRUPPO DI LAVORO" COSTITUITO DAL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA

7 Febbraio - 2 Marzo 1994

In conseguenza degli ingenti danni, provocati dalle violente mareggiate del dicembre 1993 che sconvolsero i litorali della provincia di Messina, l'allora Presidente della Regione costitui un "gruppo di lavoro" regionale. Il compito era quello di individuare le cause del dissesto e proporre gli eventuali interventi urgenti da mettere in opera. Ne scaturì un meticoloso check up.






______________________________________



Documentario "LA DIFESA DELLE SPIAGGE DALLA EROSIONE"

Un interessante documentario per comprendere il fenomeno dell'erosione delle spiagge

Un documentario della RAI (fine anni '80) mandato in onda dal Dipartimento Scuola ed Educazione, sulle condizioni dei litorali in Italia alle prese con il grave fenomeno dell'erosione, della scomparsa delle spiagge del Bel Paese. Utile per chi vuol capire il fenomeno.





______________________________________



Intervista Enzo Pranzini sul Grande Progetto antierosione di Salerno

Gli effetti delle "difese" e la gestione integrata della fascia costiera

Enzo Pranzini è professore ordinario di Geografia fisica e Geomorfologia presso la Facoltà di Scienze dell'Università degli Studi di Firenze, dove insegna nei corsi di laurea in Scienze geologiche e Scienze naturali. Ha effettuato studi sull'evoluzione olocenica delle pianure costiere e dei delta fluviali, sulla morfodinamica dei litorali e sull'efficacia delle difese delle spiagge; ha inoltre condotto ricerche nel campo del telerilevamento, con applicazioni all'analisi geomorfologica delle coste e allo studio della dispersione dei sedimenti in sospensione alle foci fluviali o in aree di dragaggio e di discarica. Attualmente è impegnato nello sviluppo di tecniche di monitoraggio dell'erosione costiera e nello studio di sistemi innovativi per la protezione dei litorali.





______________________________________



DECRETO ASSESSORE REGIONALE SPIAGGIA CAPO D'ORLANDO




______________________________________



IL VALORE DELLA SPIAGGIA. Prof. Enzo PRANZINI

Per far capire il valore della spiaggia. Siamo a Malta ... l'intervento è costato 100 € a mc

Malta.

​


______________________________________




IL VALORE DELLA SPIAGGIA 2


Sulla costa Toscana, io noleggio un ombrellone per diversi miglia di euro. Per intendersi, quando si era in lire, nel bagno di Briatore, nome che forse conoscete, un "gazebo", non un ombrellone, un gazebo noleggiarlo per una stagione costava 18 milioni. Ora, un ombrellone normalmente costa un po meno, diciamo possa costare 2/3 mila euro. Ma fare un metro quadro di spiaggia costava, in quei momenti 100 mila lire. Allora se alla fine della stagione viene una mareggiata e si porta via la sabbia, non mi interessa, perché io ho già guadagnato per l'ombrellone e le bibite che ho venduto. Insomma, gli operatori balneari sono entrati nella filosofia dei campi da sci. Nessuno dice agli operatori turistici della Valle d'Aosta: "ma siete scemi a sparare la neve sui campi che a primavera vi si scioglie tutta". Loro mi dicono che "da qua a primavera io ho guadagnato tanto di quei soldi che il prossimo inverno c'è la rimetto". Gli operatori balneari oggi cominciano a ragionare in quest'ottica, "io c'è la metto la sabbia, se poi va via non mi interessa se ciò guadagnato". Se l'intervento non è dannoso per altri problemi ambientali, se lo fanno in proprio, lo possono anche farlo.

​
​


______________________________________




Il Ministero dell’Ambiente il 6 aprile 2016 ha  sottoscritto  con  tutte  le  Regioni  rivierasche  italiane  un  Protocollo d’intesa per la stesura di linee guida nazionali per la difesa delle coste dall’erosione costiera e dagli effetti dei cambiamenti climatici. Con  il  protocollo  è  stato  istituito  il  Tavolo Nazionale sull’Erosione Costiera che dovrà contribuire ad inquadrare  e  affrontare  la  problematica del  fenomeno dell’erosione in forma coordinata ed integrata individuando  procedure  comuni  per  una  corretta  e  sostenibile  gestione  della  fascia  costiera  a livello nazionale.



_____________________________________



LA SPIAGGIA VISTA DAL CIELO
Il volo del drone lungo il litorale tirrenico compreso tra il torrente Inganno ed il porto di Capo d’Orlando. Marzo - Aprile 2017




 

__________________________________________________________________________________________________________________________

 

home page

chi siamo

tutti i temi

documenti

le cause

richiedi info

 

slideshow

i comuni

capo d'orlando

versione mobile

facebook

 

 

 

OSSERVATORIO SULL'EROSIONE DELLE SPIAGGE

della Provincia di Messina

In Collaborazione con LEGAMBIENTE NEBRODI

Area Riservata